1993 I CONSIGLI DEL MIO POLLO - ALESSANDRO MANCUSO, le canzoni, i racconti, il teatro

Vai ai contenuti

Menu principale:

1993 I CONSIGLI DEL MIO POLLO

Il teatro > Gli spettacoli

L'elenco comprende tutti i brani complessivamente messi in scena nelle due diverse rappresentazioni di maggio e di ottobre. Si tratta di uno spettacolo prevalentemente antologico in cui per la prima volta sono raccolti insieme monologhi e canzoni nati per serate estemporanee di cabaret, tra la fine degli anni ottanta e l'inizio dei novanta, e qui raccolti in un'opera unitaria. In precedenza Mancuso si era prevalentemente esibito in compagnia di altri interpreti e all'interno di rappresentazioni teatrali in cui aveva piccoli ruoli, anche se quasi sempre da solista.
Monologhi e canzoni originali, eseguiti dal vivo con la chitarra e l'accompagnamento al pianoforte di Paola Carraffa (e successivamente alla tastiera di Alberto Musso). Lo spettacolo è composto da un quadro frastagliato di storie comiche, nelle quali vengono descritti personaggi grotteschi e involontariamente buffoneschi che appartengono alla realtà quotidiana. Anche il surrealismo talvolta espresso è di tipo sporco, contaminato, vincolato allo stravolgimento delle consuetudini, immerso nei tic e nelle nevrosi più esilaranti. Autoironia, scherzo continuo sul destino ed equivoci che inquinano i rapporti umani rendendoli simili a trappole spaventose; tutto quanto è collegato, ma non certo risolto, dai muti consigli di alcuni pollastri che compaiono qua e là. Diversissimi dai grilli parlanti, non dimostrano certo più saggezza degli uomini. Si adattano, forse. Fanno la loro parte.

Torna ai contenuti | Torna al menu