Diario serate 2017 - ALESSANDRO MANCUSO, le canzoni, i racconti, il teatro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Diario serate 2017

Il teatro > Come in un diario (appunti serate dal 2002)

2017




Da mercoledì 15 marzo a mercoledì 26 luglio 2017, Music for peace – GENOVA SAMPIERDARENA

Partecipazione a LAB ART laboratorio di cabaret e arte varia

Ottimo spazio per la prima uscita del 2017. Buon palco e buon pubblico, anche se ancora non numeroso in quanto l'esperimento del laboratorio è iniziato appena la settimana scorsa. Tutti i mercoledì c'è la possibilità di esibirsi presentando sia pezzi di repertorio che pezzi nuovi. Ne approfitto per imparare a memoria un po' qualcosa e anche per stare stretto con i tempi. Stasera la memoria sui due pezzi ha funzionato. Ho spezzato la canzone CONDOMINO in due parti alternandola all'intero monologo di IN PRIMA CONVOCAZIONE. E' venuto bene ma mi si chiede di essere più stringato. Probabilmente proporrò molte canzoni con solo due battute di introduzione.
Al termine della serata, mi fermo a chiacchierare con la mia chitarra in spalla con uno del pubblico. Quando ci salutiamo lui mi fa: "Tu sei veneto, a giudicare dal cognome", e io, pronto: "No, pi
ù su. Altoatesino". "Di dove?" mi chiede. E io: "Catanzaro". "Allora sei un giallorosso!" E mi sono commosso. Gli ho mostrato il mio portachiavi delle Aquile. Lui ha più anni di me e ricorda il Catanzaro di Gianni Bui. Sa tutto, nonostante sia genovese e genoano. Ricominciamo a parlare e meno male che faceva un po' freddo e decidiamo di andare a casa, altrimenti saremmo ancora lì.
Con sole tre interruzioni, credo, siamo andati avanti tutti i mercoled
ì sera fino alla fine di luglio. Tredici interventi. Via via ho presentato, nell'ordine: IL CANARINO - GIULIANO IL LICANTROPO (due volte, una anche con il monologo di presentazione dal titolo "Lupus et agnus 2.0") - SICUREZZA E QUALITA' - LA FORD ESCORT - NON MI DIRAI CH'E' LA CRISI - LA LUDOPATIA - SULLA STRADA DELLA VILLEGGIATURA - ON THE ROAD SERRAVALLE (due volte) - CI VUOL LO CHEF - LA BALLATA DEL BALLATOIO - IL GIARDINO D'IMPERIALE - COME SIAMO NERVOSI - STORIA DI CACCIATORI E DI CINGHIALI - LA NUTRIA - STATUSSIMBOL.
Fare un pezzo solo per volta
è servito unicamente a cercare di ripassarli per impararli più o meno a memoria, non sempre con risultati brillanti. Qualche esecuzione è anche riuscita bene, ma non  poter scaldarsi e dover terminare subito dopo un brano non ha senso. Raramente ho percepito quanto il pubblico riuscisse a cogliere certe cose, benché fosse un pubblico attento, silenzioso e generalmente disponibile e ben disposto, anche nei confronti di altri che si presentavano con forme di cabaret non sempre impeccabili. Bella l'alternanza di generi differenti, quali il teatro brillante, il mimo, l'interpretazione canora. Nessuna preclusione neanche nei confronti del mio teatro-canzone, tutto sommato alla fine bene accetto nonostante la lunghezza che mi veniva imputata soprattutto nelle prolusioni, che ho via via eliminato. È che a volte non introdurre, al di là della comprensibilità del brano cantato, non mi consente di accumulare carica per fare il pezzo. Non so se proseguirò nell'esperimento, che alla fine dei conti non mi ha fruttato nulla, né in termini di visibilità né in altro. Forse solo la soddisfazione di aver raggiunto, grazie a queste 13 comparsate 13, in aggiunta alle altre cose che sono riuscito faticosamente ad organizzare, il "record" di esibizioni in un anno: 21, superando di una (e con ben cinque mesi di anticipo) il mio record assoluto precedente che risaliva al 1994 (20 esibizioni).

Venerdì 21 aprile 2017, Teatro della Parrocchia "Cristo Re" – GENOVA SAMPIERDARENA-
SPETTACOLO EGREGIO, NON FACCIA L'ONDA!
Da solo, con qualche base. Ho rispolverato lo spettacolo quasi intero, con pochi aggiornamenti, dopo 23 anni. Pubblico scarsino. Belle le riprese video che mi sono state fatte e la resa dell'audio, migliorato molto, anzi quasi ottimale, grazie agli interventi fatti da Fabrizio Criniti e da me all'acustica del teatro parrocchiale.

Venerdì 5 maggio 2017, Teatro della Parrocchia "Cristo Re" – GENOVA SAMPIERDARENA -
SPETTACOLO IL RACCONTO DELLE VILLE DI SAN PIER D'ARENA
Sempre da solo e con qualche base. Lo spettacolo, rivisitato in chiave di soli monologhi brevi e tutte le otto canzoni, scorre bene e dura 90 minuti. Pubblico scarso anche in questo caso. Buone le riprese con relativa registrazione audio. Tutto è stato accuratamente archiviato per i posteri.


Sabato 10 giugno 2017, Teatro Akropolis – GENOVA SESTRI PONENTE -
partecipazione come GENIO e collettore allo spettacolo IL GENIO E LA LAMPADA, saggio finale della stagione 2016/17 della scuola di danza "Quick Slow Dance"

In divisa da "genio della lampada", fungo da narratore-collettore per le varie danze che costituiscono lo spettacolo-saggio allestito dalla coreografa Sabrina Cassissa. Per dar modo ai ballerini di cambiare i costumi senza troppa fretta eseguo tre brani: OBSESSION PAGARE (su musica di una celebre canzone a tempo di bachata), LA BALLATA DEL BALLATOIO e STORIA DI CACCIATORI E DI CINCHIALI. Buon successo e bello spettacolo, nell'insieme. Pubblico vero inesistente, solo gli stessi ballerini e qualche loro parente, per un totale, credo di trenta persone.

Sabato 24 giugno 2017, Teatro della Parrocchia "Cristo Re" – GENOVA SAMPIERDARENA -
partecipazione come GENIO e collettore allo spettacolo IL GENIO E LA LAMPADA, saggio finale della stagione 2016/17 della scuola di danza "Quick Slow Dance"

Replica dello stesso spettacolo-saggio. Unica differenza la sostituzione dell'ultima canzone con IL CANARINO, per non ripetere davanti agli stessi le stesse cose della volta prima.


Torna ai contenuti | Torna al menu